Hashtag Instagram bannati: come riconoscerli ed evitarli

Sai cosa sono gli hashtag bannati su Instagram? Scopri dove trovarli e come evitare lo Shadowban

Il significato della parola hashtag su Instagram nasce dalla fusione di due termini “hash” (il celebre cancelletto) e “tag” (etichetta).

Utilizzando questo simbolo associato ad una o più parole, si ottiene l’ancoraggio del nostro post su Instagram ad una determinata tematica.

Se volessimo parlare in gergo SEO, potremmo definire questo termine come una parola chiave, o meglio “keyword” che collega il nostro contenuto ad un determinato argomento.

Gli Hashtag su Instagram aiutano l’utente a selezionare i post pubblicati, suddividendoli per categoria.

L’incredibile successo della piattaforma ha conseguentemente attratto anche chi desiderava unicamente spingere sulla pubblicità fraudolenta, utilizzando automazioni e spam che hanno danneggiato lo stesso Social Network.

Per arginare tale fenomeno, sono stati così introdotti controlli severi, anche sugli hashtag.

Analizzando ogni singola parola, Instagram ha così deciso di creare una sorta di black list (lista nera) in cui inserire in via temporanea o definitiva, alcune etichette, che sono diventati veri e propri hashtag bannati.

L’utilizzo inconsapevole di queste keywords può però portare ad un blocco temporaneo del tuo account oppure tramutarsi nello Shadowban (un termine non ufficiale, che però descrive per gli addetti ai lavori, il fenomeno di invisibilità del tuo account).

Hashtag Instagram: come utilizzarli al meglio ed evitare lo Shadowban

Lo Shadowban è un termine per molti davvero misterioso, che nasce dalla parola “shadow” (ombra) e “ban” (proibire).

Un fenomeno che non è mai stato definito in via ufficiale, ma che chi si occupa di Social Media Marketing conosce molto bene.

Consiste nell’applicazione di una serie di misure restrittive, legate al mancato rispetto degli standard della Community, che portano il tuo account a diventare materialmente invisibile.

Tutto questa operazione è legata ad un algoritmo e quindi non viene ovviamente ben chiarita, perché priverebbe del suo mistero la piattaforma e soprattutto la esporrebbe a nuove violazioni.

Lo Shadowban è un termine (non ufficiale) che definisce il fenomeno per il quale il tuo account, per usi impropri, consapevoli o meno, finisce per essere limitato notevolmente

I post che contengono anche solamente un hashtag bannato, finiscono per diventare invisibili agli occhi degli utenti che non sono tuoi followers.

Se ci pensi, è l’immediata conseguenza della rimozione temporanea o permanente di queste parole chiave dalla stessa Community.

Per evitare di incorrere in inutili sanzioni e rispettare le regole di una delle piattaforme più conosciute e redditizie al mondo, devi quindi capire come utilizzare gli hashtag.

In ogni post puoi inserire un massimo di 30 parole chiave, che rappresentino realmente la categoria che associ.

Per cercarle, sia nella versione Desktop che nella versione Mobile, ti basterà cliccare sulla lente d’ingradimento e digitare le prime lettere del tuo hashtag.

In automatico visualizzerai l’elenco di tutte le parole chiavi possibili, con accanto il loro indice di popolarità.

Studia bene quelle appartenenti alla tua nicchia, analizza i tuoi competitor e scegli quelle che rappresentano di più il tuo post e il tuo Brand.

Hashtag bannati: un metodo semplice per riconoscerli

Esistono molti siti web che si occupano di raccogliere statistiche sugli hashtag bannati, in via temporanea o definitiva dalla Community. 

Non esistendo uno strumento realmente affidabile e aggiornato all’ultimo minuto per la loro ricerca, ti consiglio di navigare direttamente nella piattaforma.

Per scoprire se un hashtag risulta realmente bannato, ti basterà cercarlo attraverso la lente di ingrandimento, presente sia nella versione Mobile che Desktop.

Cliccando e visualizzando la sua galleria di riferimento, ti accorgerai che non viene presentata completamente, ma compaiono solo poche righe, con uno specifico messaggio da parte della piattaforma in cui viene dichiarato come i post appartenenti a quello specifico hashtag sono stati nascosti perché contrari alle linee guida.

Questi controlli vengono fatti quotidianamente, per impedire la diffusione virale di spam, quindi un hashtag momentaneamente penalizzato, potrebbe poi ritornare visibile.

Hashtag Instagram: come utilizzarli consapevolmente?

Ogni Social Network è stato concepito per una determinata funzionalità.

Le linee guida servono infatti ad introdurre il nuovo utente nella piattaforma, esprimendo i principali valori a cui si ispira.

Utilizzare gli Hashtag di Instagram consapevolmente significa associare ad ogni tuo contenuto digitale, che sia una fotografia, un video oppure uno slideshow, la giusta etichetta.

Quando studi le parole chiave per intercettare il tuo target, parti prima dalla nicchia di mercato che intendi esplorare e termina la tua analisi con hashtag più generici, che solitamente sono più popolari.

Valuta esattamente come disporli all’interno del tuo post e crea delle vere e proprie liste delle tue preferenze, differenziate a seconda dei contenuti che intendi proporre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia